NOVITA' FISCALI
Operazioni ipotecarie connesse all'attività di riscossione coattiva da parte degli enti locali
Venerdì, 15 Dicembre , 2017
Una società concessionaria per la riscossione delle entrate tributarie e non degli enti locali chiede se per le iscrizioni di ipoteca a garanzia dei crediti dei Comuni sia applicabile l'esenzione di cui all'art. 47 del Dpr 602/1973. L'Agenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 149/E del 12 dicembre 2017, chiarisce che la riscossione coattiva delle entrate, tributarie e non, degli Enti locali è articolata in due modalità: affidamento all'Agenzia delle Entrate-Risccossione; riscossione in forma diretta o con affidamento a c.d. 'concessionari locali'. Nel primo caso la riscossione coattiva è effettuata sulla base del ruolo. Nel secondo caso, invece, tramite l'ingiunzione fiscale. Con il decreto legge 70/2011 il legislatore ha previsto che le disposizioni in tema di iscrizione ipotecaria si rendono applicabili alla riscossione coattiva effettuata dai Comuni, direttamente o tramite affidamento, sulla base di ingiunzione fiscale. Dal punto di vista fiscale occorre valutare se l'impianto normativo consente ai Comuni e ai concessionari locali di usufruire anche delle agevolazioni tributarie di cui all'art. 47 del Dpr 602/1973. Il Legislatore, con l'introduzione del decreto legge 70/2011, ha inteso assimilare il trattamento da riservare alla riscossione coattiva effettuata dai Comuni a quello previsto per l'agente nazionale della riscossione. Tale equiparazione trova una simmetrica corrispondenza anche dal punto di vista fiscale. Di conseguenza, le agevolazioni fiscali previste dall'art. 47 del Dpr 602/1973 possono essere applicate anche nelle ipotesi in cui l'amministrazione comunale provveda a riscuotere coattivamente le proprie entrate tributarie e patrimoniali, sia direttamente che tramite concessionari locali.
(Vedi risoluzione n. 149 del 2017)

NOVITA'
Incontro proposte modifica Ordinamento Professionale
SI INFORMA CHE L'INCONTRO DEL 21 GIUGNO, ORE 17:00, PER DISCUTERE LE PROPOSTE DI MODIFICA DELL'ORDINAMENTO PROFESSIONALE - PER MOTIVI TECNICI - E' STATO SPOSTATO PRESSO LA SEDE DELL'ORDINE IN PIAZZA DELLA LIBERTA' N.23 - 
DOCUMENTO commissione
QUESTIONI URGENTI:
Breve analisi delle principali criticità dei provvedimenti a carattere economico contenuti nel DL. 189/2016 e successivi provvedimenti
allegato
18 GIUGNO 2018
20 GIUGNO 2018
25 GIUGNO 2018
29 GIUGNO 2018
cOrganismo per la composizione della crisi da sovraindebitamento elearning odcec MACERATA-CAMERINO
Disposizioni in materia di collaborazione volontaria per l’emersione di redditi prodotti all’estero. Indicazioni operative.
Con la circolare n. 12/E del 13 giugno 2018 l’Agenzia delle Entrate fornisce le prime indicazioni operative ...continua

Istituzione del codice tributo per il versamento delle somme dovute a titolo di imposte, sanzioni ed interessi ai fini della regolarizzazione delle attività depositate e delle somme detenute all’estero
Per consentire il versamento, tramite il modello ‘F24 Versamenti con elementi identificativi’ (F24 ELIDE), ...continua

Istituzione del codice tributo per il versamento dell’imposta sostitutiva dell’Irpef ai sensi dell’art. 24-bis del Tuir
Con la risoluzione n. 44/E dell’11 giugno 2018 l’Agenzia delle Entrate ha istituito il codice tributo per il ...continua

Credito d’imposta per attività di ricerca e sviluppo – Problematiche applicative in presenza di operazioni straordinarie
Con la circolare n. 10/E del 16 maggio 2018 l’Agenzia delle Entrate fornisce chiarimenti in merito alla ...continua

Istituzione della causale contributo per la riscossione dei contributi da destinare al finanziamento dell’Ente Nazionale Bilaterale Sicurezza, Investigazioni e Tutela
Con la risoluzione n. 41/E del 1°giugno 2018 l’Agenzia delle Entrate ha istituito la causale contributo ...continua