NOVITA' FISCALI
Operazioni ipotecarie connesse all'attività di riscossione coattiva da parte degli enti locali
Venerdì, 15 Dicembre , 2017
Una società concessionaria per la riscossione delle entrate tributarie e non degli enti locali chiede se per le iscrizioni di ipoteca a garanzia dei crediti dei Comuni sia applicabile l'esenzione di cui all'art. 47 del Dpr 602/1973. L'Agenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 149/E del 12 dicembre 2017, chiarisce che la riscossione coattiva delle entrate, tributarie e non, degli Enti locali è articolata in due modalità: affidamento all'Agenzia delle Entrate-Risccossione; riscossione in forma diretta o con affidamento a c.d. 'concessionari locali'. Nel primo caso la riscossione coattiva è effettuata sulla base del ruolo. Nel secondo caso, invece, tramite l'ingiunzione fiscale. Con il decreto legge 70/2011 il legislatore ha previsto che le disposizioni in tema di iscrizione ipotecaria si rendono applicabili alla riscossione coattiva effettuata dai Comuni, direttamente o tramite affidamento, sulla base di ingiunzione fiscale. Dal punto di vista fiscale occorre valutare se l'impianto normativo consente ai Comuni e ai concessionari locali di usufruire anche delle agevolazioni tributarie di cui all'art. 47 del Dpr 602/1973. Il Legislatore, con l'introduzione del decreto legge 70/2011, ha inteso assimilare il trattamento da riservare alla riscossione coattiva effettuata dai Comuni a quello previsto per l'agente nazionale della riscossione. Tale equiparazione trova una simmetrica corrispondenza anche dal punto di vista fiscale. Di conseguenza, le agevolazioni fiscali previste dall'art. 47 del Dpr 602/1973 possono essere applicate anche nelle ipotesi in cui l'amministrazione comunale provveda a riscuotere coattivamente le proprie entrate tributarie e patrimoniali, sia direttamente che tramite concessionari locali.
(Vedi risoluzione n. 149 del 2017)

NOVITA'
CORSO DI PREPARAZIONE ESAMI DI ABILITAZIONE
Lunedì 12 febbraio 2018 inizierà a cura dell’A.Fo.Prof. in collaborazione al Dipartimento di Economia e Diritto dell'Università degli Studi di Macerata, il tradizionale corso di preparazione per sostenere l'esame di abilitazione per le professioni di dottore commercialista e di esperto contabile.
Si allega la circolare informativa dell'A.Fo.Prof.
allegato
15 gennaio 2018
16 gennaio 2018
17 gennaio 2018
22 gennaio 2018
25 gennaio 2018
26 gennaio 2018
29 gennaio 2018
30 gennaio 2018
31 gennaio 2018
cOrganismo per la composizione della crisi da sovraindebitamento elearning odcec MACERATA-CAMERINO
Tassazione ai fini dell'imposta di registro e dell'imposta di bollo di un contratto d'appalto stipulato tra un comune e un'organizzazione di volontariato
Con la risoluzione n. 158/E del 21 dicembre 2017 l'Agenzia delle Entrate risponde ad un quesito formulato da ...continua

Istituzione del codici tributo per il versamento delle somme dovute per omesso o insufficiente pagamento del contributo unificato, richieste dagli uffici della Giustizia Amministrativa
Con la risoluzione n. 159/E del 21 dicembre 2017 l'Agenzia delle Entrate ha istituito i codici tributo per il ...continua

Istituzione del codice tributo per l'utilizzo delle agevolazioni a favore delle imprese localizzate nella zona franca urbana istituita nei comuni delle regioni Lazio, Umbria, Marche e Abruzzo colpite dal sisma
L'Agenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 160/E del 21 dicembre 2017, ha istituito il codice tributo ...continua

Fusione per incorporazione tra due società comunitarie con stabile organizzazione in Italia – applicabilità dell'art. 181 del Tuir anche alle operazioni di cui alla lettera d) dell'art. 178 del Tuir
Con la risoluzione n. 161/E del 22 dicembre 2017 l'Agenzia delle Entrate risponde ad un interpello in cui si ...continua

Applicazione del contributo unificato ai ricorsi straordinari al Presidente della Repubblica
Il ricorso straordinario in materia tributaria è inammissibile. Lo ha chiarito il Consiglio di Stato che ha ...continua