NOVITA' FISCALI
Riorganizzazione societaria e accesso al regime della tassazione di gruppo – Valutazione anti abuso
Venerdì, 25 Maggio , 2018
Con la risoluzione n. 40/E del 17 maggio 2018 l’Agenzia delle Entrate fornisce importanti chiarimenti in merito a una complessa operazione di ristrutturazione aziendale, concepita anche nell’ottica del passaggio generazionale. La riorganizzazione prevedeva la costituzione di una holding Alfa srl destinata a svolgere il ruolo di capogruppo, alla quale è stato conferito, entro il 31 dicembre 2017 l’intero capitale di Beta Spa, mediante un’operazione di conferimento. Parimenti coinvolte, oltre alla già citata Beta, attiva nel settore ambientale, anche Gamma srl, operante nel settore dell’editoria e Delta srl, società calcistica e unica del gruppo ad avere esercizio non coincidente con l’anno solare. Le partecipazioni in tutte e quattro le società erano detenute da persone fisiche, componenti la famiglia. La riorganizzazione prevedeva, come anticipato, il conferimento nella capogruppo Alfa delle quote di Beta e il successivo acquisto da parte di Alfa delle azioni di Gamma e Delta. Dopodiché il gruppo avrebbe optato per il consolidato fiscale. Il documento di prassi amministrativa chiarisce che le operazioni poste in essere per soddisfare le condizioni che consentono l’opzione per la tassazione consolidata non sono elusive. Il comportamento posto in essere dalla società teso a beneficiare, tra l’altro, della compensazione intersoggettiva dei redditi e delle perdite, riducendo il carico fiscale complessivamente dovuto non genera ‘alcun indebito risparmio di imposta’. La risoluzione conferma, inoltre, la possibilità di consolidare i risultati di Delta srl con quelli della holding sin dall’esercizio 2017 cioè già a partire dal periodo d’imposta di sua costituzione. A patto, ovviamente, che la data di chiusura dell’esercizio coincida con quella (anticipata) della consolidata. Per quanto riguarda l’abuso, come detto, la risoluzione afferma la non elusività dell’operazione. Le operazioni propedeutiche all’ottenimento di agevolazioni che possono produrre vantaggi per il contribuente non sono da considerare in linea generale elusive. L’assenza di un vantaggio fiscale indebito di per sé basta ad escludere che la riorganizzazione possa essere inquadrata come una forma di abuso del diritto. Nella fattispecie non si ravvisa alcuna violazione delle norme o dei principi generali dell’ordinamento.
(Vedi risoluzione n. 40 del 2018)

NOVITA'
Incontro proposte modifica Ordinamento Professionale
SI INFORMA CHE L'INCONTRO DEL 21 GIUGNO, ORE 17:00, PER DISCUTERE LE PROPOSTE DI MODIFICA DELL'ORDINAMENTO PROFESSIONALE - PER MOTIVI TECNICI - E' STATO SPOSTATO PRESSO LA SEDE DELL'ORDINE IN PIAZZA DELLA LIBERTA' N.23 - 
DOCUMENTO commissione
QUESTIONI URGENTI:
Breve analisi delle principali criticità dei provvedimenti a carattere economico contenuti nel DL. 189/2016 e successivi provvedimenti
allegato
18 GIUGNO 2018
20 GIUGNO 2018
25 GIUGNO 2018
29 GIUGNO 2018
cOrganismo per la composizione della crisi da sovraindebitamento elearning odcec MACERATA-CAMERINO
Disposizioni in materia di collaborazione volontaria per l’emersione di redditi prodotti all’estero. Indicazioni operative.
Con la circolare n. 12/E del 13 giugno 2018 l’Agenzia delle Entrate fornisce le prime indicazioni operative ...continua

Istituzione del codice tributo per il versamento delle somme dovute a titolo di imposte, sanzioni ed interessi ai fini della regolarizzazione delle attività depositate e delle somme detenute all’estero
Per consentire il versamento, tramite il modello ‘F24 Versamenti con elementi identificativi’ (F24 ELIDE), ...continua

Istituzione del codice tributo per il versamento dell’imposta sostitutiva dell’Irpef ai sensi dell’art. 24-bis del Tuir
Con la risoluzione n. 44/E dell’11 giugno 2018 l’Agenzia delle Entrate ha istituito il codice tributo per il ...continua

Credito d’imposta per attività di ricerca e sviluppo – Problematiche applicative in presenza di operazioni straordinarie
Con la circolare n. 10/E del 16 maggio 2018 l’Agenzia delle Entrate fornisce chiarimenti in merito alla ...continua

Istituzione della causale contributo per la riscossione dei contributi da destinare al finanziamento dell’Ente Nazionale Bilaterale Sicurezza, Investigazioni e Tutela
Con la risoluzione n. 41/E del 1°giugno 2018 l’Agenzia delle Entrate ha istituito la causale contributo ...continua