NOVITA' FISCALI
Opzione Iri per l’anno d’imposta 2017 – slittamento termini di applicazione regime – versamento carente acconti Irpef
Venerdì, 29 Giugno , 2018
Con la risoluzione n. 47/E del 22 giugno 2018 l’Agenzia delle Entrate risponde ad un interpello in cui il rappresentante legale di una società chiedeva chiarimenti in merito alle modalità di versamento degli acconti Irpef per coloro che già dal 2017 hanno optato per l’assoggettamento all’Iri (Imposta sul reddito d’impresa) in luogo del regime di trasparenza fiscale. Il nuovo regime prevede che il reddito d’impresa prodotto dalle imprese individuali, dalle società di persone e dalle società a responsabilità limitata a ristretta base sociale, non concorra alla formazione del reddito complessivo dei soci – secondo il criterio generale di tassazione per trasparenza previsto per i soggetti Irpef – ma venga assoggettato a tassazione separata con la medesima aliquota prevista per i soggetti Ires (24%), nella misura in cui lo stesso rimanga nel circuito aziendale. La tassazione è invece operata ordinariamente se gli utili prodotti o precedentemente reinvestiti sono prelevati dall’imprenditore o distribuiti ai soci. La legge 205/2017 ha tuttavia rinviato il debutto dell’Iri al 1°gennaio 2018. L’istante, che aveva effettuato l’opzione e calcolato gli acconti dovuti per il 2017 su base previsionale, si è trovato, di fatto, ad aver versato acconti in misura insufficiente. L’Agenzia delle Entrate ha chiarito che laddove il versamento risulti insufficiente solo per effetto dello slittamento dell’applicazione dell’Iri, non è contestabile la sanzione per carente versamento.
(Vedi risoluzione n. 47 del 2018)

NOVITA'
DOCUMENTO commissione
QUESTIONI URGENTI:
Breve analisi delle principali criticità dei provvedimenti a carattere economico contenuti nel DL. 189/2016 e successivi provvedimenti
allegato
16 LUGLIO 2018
18 LUGLIO 2018
20 LUGLIO 2018
23 LUGLIO 2018
25 LUGLIO 2018
30 LUGLIO 2018
31 LUGLIO 2018
cOrganismo per la composizione della crisi da sovraindebitamento elearning odcec MACERATA-CAMERINO
Residenza fiscale all’estero prima dell’impatrio per i soggetti di cui all’art. 16, comma 2, del Dlgs 147/2015
L’Agenzia delle Entrate dedica la risoluzione n. 51/E del 6 luglio 2018 al regime speciale per i lavoratori ...continua

Ente di Previdenza dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati – ridenominazione e soppressione delle causali contributo per il versamento dei contributi di spettanza dell’Ente
Con la risoluzione n. 52/E del 9 luglio 2018 l’Agenzia delle Entrate ha ridenominato e soppresso gran parte ...continua

Ente Bilaterale UNCI-Confsal – sospensione della causale contributo ‘EBUC’
L’Agenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 53/E del 9 luglio 2018, rende noto che a partire dal 18 luglio ...continua

Iva – Chiarimenti sulle modalità di presentazione delle istanze di interpello finalizzate alla esclusione o alla inclusione di soggetti passivi d’imposta in un Gruppo Iva
La partecipazione di più soggetti passivi d’imposta ad un Gruppo Iva richiede la coesistenza tra gli stessi ...continua

Credito di imposta per investimenti in attività di ricerca e sviluppo
Con la risoluzione n. 46/E del 22 giugno 2018 l’Agenzia delle Entrate risponde all’interpello formulato da ...continua