NOVITA' FISCALI
Reddito di lavoro dipendente Retribuzioni di risultato Tassazione separata
Venerdì, 15 Dicembre , 2017
Alcune amministrazioni hanno chiesto chiarimenti in merito alla corretta modalit di tassazione degli emolumenti arretrati per prestazioni di lavoro dipendente, in riferimento ai casi in cui la corresponsione degli stessi avviene nel periodo d'imposta successivo a quello di maturazione. In particolare, veniva chiesto se le retribuzioni di risultato, relative al periodo 2013-2015, erogate nel 2017, siano da assoggettare a tassazione separata. Per 'emolumenti arretrati' s'intendono tutte le somme corrisposte per anni precedenti a quello in cui vengono percepiti. Questi redditi tardivamente corrisposti possono fruire del particolare regime della tassazione separata. A tal fine incidono sia situazioni di carattere giuridico (ad esempio il sopraggiungere di nuove leggi), che di fatto. Per l'applicabilit del regime della tassazione separata agli emolumenti arretrati di lavoro dipendente sono quindi richieste specifiche condizioni, oltre al pagamento delle somme in un periodo d'imposta successivo a quello di maturazione del diritto alla percezione. Le Amministrazioni istanti chiedono se il ritardo, dovuto ad oggettive situazioni di fatto, possa ritenersi fisiologico solo nell'ipotesi in cui l'erogazione delle retribuzioni di risultato avvenga nell'anno successivo a quello di maturazione. Inoltre, chiedono chiarimenti in relazione alle ipotesi in cui nel medesimo periodo d'imposta siano corrisposte retribuzioni di risultato riferite a pi anni precedenti. L'Agenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 151/E del 13 dicembre 2017, precisa che il ritardo pu essere considerato fisiologico anche se l'erogazione della retribuzione non avvenga nell'annualit successiva a quella di maturazione ma in quelle ancora successive. Qualora nel 2017 siano erogate retribuzioni di risultato relative agli anni 2013, 2014 e 2015, si ritiene che la tassazione separata sia applicabile alle retribuzioni relative agli anni 2013 e 2014, mentre per quella relativa al 2015 occorre valutare se ricorrono le condizioni per l'applicazione di detta tassazione, fermo restando che la circostanza che l'erogazione avvenga oltre l'anno immediatamente successivo a quello di maturazione di per s non basta a ritenere non fisiologico il ritardo.
(Vedi risoluzione n. 151 del 2017)

NOVITA'
DOCUMENTO commissione
QUESTIONI URGENTI:
Breve analisi delle principali criticità dei provvedimenti a carattere economico contenuti nel DL. 189/2016 e successivi provvedimenti
allegato
17 SETTEMBRE 2018
19 SETTEMBRE 2018
20 SETTEMBRE 2018
25 SETTEMBRE 2018
30 SETTEMBRE 2018
cOrganismo per la composizione della crisi da sovraindebitamento elearning odcec MACERATA-CAMERINO
Regime Iva del servizio di ricerca in materia di investimenti
A decorrere dal 3 gennaio 2018 la Direttiva MIFID II ha introdotto rilevanti modifiche alle condizioni di ...continua

Super e iper ammortamento nuovi chiarimenti per gli investimenti in magazzini autoportanti
Con la risoluzione n. 62/E del 9 agosto 2018 lAgenzia delle Entrate risponde alle istanze di interpello ...continua

Conferimento da parte di un soggetto non residente in Italia di un ramo dazienda appartenente alla sua stabile organizzazione in Italia a favore di un altro soggetto residente
Al conferimento di ramo dazienda applicabile il regime di neutralit fiscale previsto dal combinato ...continua

Aliquota Iva applicabile alle cessioni di tartufo congelato e alle cessioni di tartufo conservato, immerso in acqua salata o in olio
Con la risoluzione n. 59/E del 2 agosto 2018 lAgenzia delle Entrate fornisce chiarimenti in merito ...continua

Questioni fiscali di interesse delle associazioni e delle societ sportive dilettantistiche
Con la circolare n. 18/E del 1agosto 2018 lAgenzia delle Entrate fornisce chiarimenti in merito alle ...continua